EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Germania: l'Italia al 6° posto sul fronte pernottamenti

18/10/2018 08:35
I nostri connazionali del Paese teutonico apprezzano varietà e qualità dell'offerta, alloggio e gastronomia

L'Italia si conferma uno dei mercati importanti per l'incoming in Germania, collocandosi al 6° posto in termini di pernottamenti a livello mondiale (dato 2017). Gli altri mercati target che precedono il nostro Paese sono Olanda, Svizzera e Usa, poi Gran Bretagna e Austria.

Gli obiettivi di chiusura del 2018 per il nostro mercato sono di una crescita tra l'1,5% e il 2% di pernottamenti, mentre un +3% è atteso a livello globale, ha asserito il direttore dell'ente del Turismo tedesco, Ulrich Ruter, interpellato in occasione della tappa milanese dei due incontri di formazione che l'ente ha organizzato per i professionisti di settore (t.o. ed adv) assieme alla regione del Baden-Wurttemberg, che ha presentato la sua offerta in un connubio tra gastronomia, natura e cultura e le Ferrovie Tedesche Db, che hanno illustrato le loro novità in termini di collegamenti.

"I pernottamenti sono calcolati solo sulle strutture con più di dieci letti - precisa il direttore -, per esempio i b&b non sono presi in considerazione". In termini generali i pernottamenti totali sono stati 430 milioni, di cui 84 mln dall'estero. L'andamento dal nostro mercato "è un po' altalenante, ma l'Italia è sempre cresciuta". Parlando del turista italiano Ruter osserva che quando viaggia "tende a cercare ciò che può trovare anche in Italia, come per esempio le belle spiagge, la Germania non è quindi una delle destinazioni principali per l'Italia, ma abbiamo comunque di anno in anno degli aumenti - afferma -. Questo per una serie di motivi a partire dal rapporto qualità-prezzo, che in Germania è molto buono, poi perchè funzionano bene le infrastrutture, infine, per la presenza di un'offerta basata, un po' ovunque, su città e cultura". 

Cosa piace agli italiani

Tra i punti chiave della promozione c'è la gastronomia, la Germania è ben consapevole di ciò che cerca oggi il turista, cioè non solo mete che siano attrattive dal punto di vista culturale, storico o naturalistico, ma anche dal punto di vista dell'esperienza culinaria, per questo l'ente l'ha scelta come tema di marketing per il 2018, prevedendo diverse iniziative correlate. Parlando del mercato italiano cosa piace di più ai nostri connazionali della Germania? "La varietà e qualità dell'offerta - sottolinea il direttore -, il 31% si è detto molto entusiasta e il 48% entusiasta; l'alloggio (28% molto entusiasta, 47% entusiasta) infine la gastronomia (23% molto entusiasta, 51% entusiasta). Quest'utlimo è un ambito in cui ci sono margini di miglioramento, infatti, recuperiamo posizioni in ambito culinario", asserisce il direttore.

Analizzando le tendenze dei viaggiatori italani nel 2017, si ha che il 30% sono viaggi per motivi di lavoro e il 70% per vacanza. s.v. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte