EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Cina: più turisti in Africa, Sao Tomè e Principe prossima meta

17/10/2018 13:00
La decisione è stata parte dell'ultimo Forum di Cooperazione Cina-Africa tenutosi a Pechino, in Cina. L'accordo per il turismo va insieme con la cooperazione economica

Continua l'espansione cinese in Africa. Oltre agli accordi economici il paese ha siglato nelle scorse settimane nuove alleanze per il turismo. L'ultima in ordine di tempo, è con Sao Tomé e Principe, inserito nella lista dei Paesi africani destinati ad accogliere gruppi organizzati di turisti. La decisione è stata parte del Forum di Cooperazione Cina-Africa tenutosi a settembre a Pechino, dove Sao Tomé e Principe era rappresentata dal primo ministro, Patrice Trovoada.

"La Cina sosterrà più Paesi africani a diventare destinazioni turistiche approvate per turisti cinesi, organizzati in gruppi. In questa decisione, Sao Tomé e Principe è già nella lista approvata per i turisti cinesi", ha detto l'ambasciatore Wang Wei e ancora: "Se tutto andrà come previsto nel prossimo futuro, Sao Tomé e Principe avrà anche un istituto Confucio". Si tratta di un'organizzazione educativa pubblica cinese senza scopo di lucro collegata al ministero dell'educazione della Cina.
 
Dai punti delineati nel Piano d'Azione uscito per consenso dal Forum Cina-Africa, l'ambasciatore cinese ha affermato che la Cina "incoraggerà le imprese cinesi a investire nel continente africano". Oltre a sostenere la creazione di una zona di libero scambio tra Cina e Africa, il diplomatico cinese ha anche parlato della volontà dello Stato di Pechino di fornire ai paesi africani, "facilitazione" per emettere titoli cinesi e dare priorità alla cooperazione nei settori dell'energia, trasporti, informatica e comunicazione, nonché la modernizzazione dell'agricoltura e dell'assistenza alimentare. Ha anche menzionato la promozione della salute, la formazione di quadri in varie aree di attività, il sostegno alle questioni ambientali e nei settori della difesa e della sicurezza nel continente africano.
 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte