EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Creare prodotto, la ricetta per la redditività in adv

21/06/2018 10:02
Dalla Spagna arriva un modello di business sempre più basato sui pacchetti creati "in house": in otto anni i dettaglianti-fornitori sono passati al 34% del totale delle adv

La redditività in adv? Passa dalla creazione di un proprio prodotto. Il modello arriva dalla Spagna, dove sono sempre di più le adv che scelgono di non dipendere esclusivamente dalle commissioni dei fornitori.

"Con le tariffe dinamiche delle compagnie aeree, pacchettizzare offre maggiori margini", ha spiegato a Preferente José Luis Munoz, direttore generale di Level 10 Travel. Il segreto sta “nel dotarsi di una buona rete e di una altrettanto buona ricettività, che garantisca un margine più ampio con il cliente", ha affermato Munoz, aggiungendo che “con grandi gruppi come Barceló o Globalia non c'è altra scelta che firmare commissioni".

Le adv, ha concluso Munoz, “oggi hanno i pieni poteri per inserire nei pacchetti qualsiasi prodotto turistico. Ovviamente, avverte, dietro ci devono essere professionisti qualificati e non dilettanti”. Le commissioni che i fornitori applicano alle agenzie di viaggio variano tra il 10% e il 17%, ma sono molti i casi di “undercommission”, come ad esempio quello di Travelplan su alcuni dei suoi prodotti, o i fornitori che bypassano direttamente il canale agenziale (come ad esempio Lufthansa).

Sempre più rivenditori in Spagna scelgono di sviluppare il proprio prodotto, come evidenzia un recente rapporto di Acave e Amadeus: tra il 2009 e il 2017 i dettaglianti puri sono passati dall'80% al 55%, mentre i dettaglianti-fornitori sono passati dal 17% al 34% e i grossisti dal 3% all'11%. g.m.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us