EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

L'Alta Velocità fa crescere il turismo giornaliero

14/06/2018 10:21
Si apre un nuovo scenario, interessante per le adv. Cambia "il modo di visitare le città, anche dal mercato del Centro-Sud", sottolinea Fabrizio Bona, chief commercial officer di Italo

Si apre un "nuovo mercato". L'Alta Velocità sta cambiando "il modo di visitare le città, con uno stazionamento maggiore, un costo minore in termini di soggiorno alberghiero e un conseguente minor traffico su gomma", osserva Fabrizio Bona, chief commercial officer di Italo. Un modo di viaggiare che sta conquistando anche il mercato del Centro-Sud, che per esempio va da Roma in treno alla volta delle isole campane, in giornata. 

A stimolare questo tipo di trend sono anche una serie di iniziative commerciali quali i carnet lanciati da Italo, sulla Milano-Torino, per esempio, "un prodotto di punta che vede la possibilità di usufruire di carnet da 30 viaggi a 99 euro, il che rappresenta un nuovo modo di utilizzare il pendolarismo", sottolinea il manager, ma non solo, permette anche lo sviluppo di una fruizione in giornata di città attrattive dal punto di vista turistico ad un prezzo conveniente. Da qui la scelta di estendere l'operazione anche sulla Milano-Venezia, "con la possibilità di fare 10 viaggi a 99 euro - aggiunge Bona -, con tutti i benefici del carnet. Per esempio Milano è diventata un catalizzatore di turisti che si recano nel capoluogo lombardo e che poi proseguono fino a Venezia per trascorrere un giorno in laguna". Una pratica che sta conquistando anche il segmento delle famiglie. 

Tra i trend si assiste anche ad un cambiamento dei gruppi esteri, soprattutto dal punto di vista della numerica. "Se prima erano da 40-50 persone ora sono passati a 10-12 partecipanti - fa presente il manager -, ma cambia anche il loro modello di acquisto. Il cliente è diventato abbastanza indipendente sui viaggi singoli, anche all'estero c'è la tendenza ad organizzarseli da soli, il che potrebbe essere uno spunto interessante per le adv per trovare degli elementi di servizio che vanno al di là della vendita del singolo biglietto".

Bona non ha dubbi, il turismo giornalierofacilitato dall'Alta Velocità per due fattori, uno è il prezzo competitivo, se prenotato per tempo, l'altro è legato ai tempi di percorrenza più brevi e alla comodità di arrivare in centro città".

Stiamo parlando di un mercato non solo in evoluzione, ma anche in crescita. "Misuriamo un +5% l'anno e una diminuzione dei prezzi superiore al 40%. Il mercato cresce, perchè crescono le occasioni d'uso". E in un tale scenario si misurano anche gli "effetti positivi della competizione", che portano beneficio alla clientela. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte