EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Italo: "Venezia il primo tassello per l'arrembaggio al Nordest"

14/06/2018 11:24
Sono 4 i nuovi collegamenti sulla trasversale, offrendo 14 servizi al giorno tra Milano e Venezia e 8 corse prolungate su Torino. Il bilancio è positivo, il bacino è importante per la distribuzione

"Venezia è il primo tassello per l'arrembaggio al Nordest". Non ha dubbi in merito Fabrizio Bona, chief commercial officer di Italo, fino ad oggi la società si è concentrata "sulla gestione delle tratte classiche dell'Alta velocità - afferma il manager -. Adesso i 12 nuovi treni, di cui 11 già arrivati e in esercizio, mentre un altro arriverà ad agosto, ci hanno permesso di dare le frequenze che servivano sulla Milano-Roma, con un treno ogni mezz'ora, così come sulla Firenze-Roma e Bologna-Roma, mentre sulla Milano-Firenze abbiamo un treno all'ora". Adesso la società dichiara di avere un network che "compete dal punto di vista delle frequenze ad armi pari su questa direttrice, oltre al rapporto qualità-prezzo".

Il Nordest

I nuovi treni hanno dato modo a Italo di correre lungo la trasversale del Nord-est Torino-Milano-Venezia (con fermate intermedie a Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova e Mestre). Il servizio è partito il 1° maggio con 10 corse giornaliere e dal 10 giugno, con il nuovo orario, sono stati introdotti 4 nuovi servizi in questa tratta, 2 da Milano e 2 da Venezia. Sono 8 invece i collegamenti tra le città di Torino e Venezia. Sono quindi 4 i nuovi collegamenti sulla trasversale del Nord-est, offrendo così 14 servizi al giorno tra Milano e Venezia e 8 corse prolungate su Torino. Il bilancio è positivo, "stanno andando molto bene - commenta Bona -, abbiamo treni già pieni sulla Milano-Venezia. Nel 2019 arriveranno altri 5 treni, quelli nuovi vanno tutti verso Venezia, in quanto è fondamentale allargare questo mercato, per il segmento business travel e non solo". La società è riuscita, inoltre, a colmare la necessità che c'era sulla Milano-Venezia, rispondendo così alle esigenze del mondo bt. "Essere su Venezia per la distribuzione è un mercato importante - fa presente Marco De Angelis, responsabile delle vendite Italo -, se vogliamo crescere è un bacino da sviluppare". Ad essere interessanti sono anche le connessioni, "che permettono altri scenari nel Nordest". Grazie alla consegna dei primi 12 dei 17 Italo Evo la società ha introdotto nuove fermate nelle stazioni di Bolzano, Trento e Rovereto. Dal 1° agosto, infatti, connetterà queste città a Roma, Firenze, Bologna e Verona. 

Il roadshow per le adv

E da Venezia è partito anche il roadshow che Italo organizza ogni anno per incontrare le adv ed illustrare le novità della stagione estiva 2018. Sono cinque tappe quest'anno, con due new entry, Venezia, Milano, Firenze, Roma e Napoli. s.v.

 

 

 

 

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte