EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Anno in crescita per I4T: polizza tutto compreso la più richiesta

18/12/2017 15:00
Christian Garrone nota un aumento delle polizze con massimali limitati per le spese mediche

“Abbiamo chiuso l'anno fiscale al 31 ottobre con segno positivo. Dalle prime analisi risulta un incremento di fatturato tra il 15 e il 20%”. A parlare è Christian Garrone, responsabile di I4T, intermediario assicurativo specializzato nel segmento delle agenzie di viaggi. Per la società si tratta del settimo anno di crescita consecutivo del portale. “Anche nel comparto responsabilità civile professionale abbiamo incrementato ulteriormente la nostra quota di mercato con nuovi clienti, con un +15% circa che dovrebbe comportare una ulteriore quota circa del 2%. Questo ci porta ad un market share sul territorio nazionale di circa il 20% assicurato. E’ andato in crescendo anche il rapporto con i network, che hanno registrato una media incremento del 7%”.

I4T conta circa 3mila 500 agenzie iscritte al rinnovato portale, online dallo scorso  novembre, e da queste cifre parte una crescita generalizzata, complice anche l’entrata in vigore lo scorso giugno dell’obbligo del Fondo di Garanzia, che a tutt’oggi, non vede allineate e in regola molte agenzie di viaggio che si occupano non solo di intermediazione ma anche di pacchettizzazione.

“Non possiamo che essere soddisfatti del riscontro che troviamo da parte delle agenzie di viaggio e stiamo mettendo in campo altri strumenti per essere sempre più vicini alle esigenze degli attori del comparto dell’intermediazione turistica, cercando di modellare i nostri servizi su di essi - prosegue Garrone -. Come intermediari abbiamo chiara la difficoltà di agire in un mercato così competitivo e altrettanto chiaro che i nostri clienti hanno bisogno di partner specializzati”.

Il prodotto che riscuote la maggior presenza sul mercato rimane la polizza “tutto compreso” con spese mediche e annullamento incluse, che vede nei viaggi in Europa il 60% delle vendite, ancora in crescita. Sul prodotto senza la clausola “annullamento” lo share delle destinazioni si modifica e gli Stati Uniti si attestano come la mete per la quale viene venduto il maggior numero di polizze con quasi il 50% delle vendite.

“Quello che notiamo è un pericoloso aumento delle vendite di polizze con massimali di spese mediche limitati - conclude Garrone -. Ancora in molti pensano che intraprendere un viaggio con 30 mila euro di massimale sia sufficiente e corretto; purtroppo la nostra esperienza ci porta a dire che non bastano”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us