EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Millennial: ecosostenibili anche nei viaggi

31/07/2017 11:43
Il sondaggio condotto dalla social travel community PiratinViaggio mette in evidenza un’attenzione all’ambiente in tutte le fasi del viaggio

L’ecosostenibilità rientra nei valori dei millennial. A dirlo, il sondaggio di PiratinViaggio sul turismo sostenibile, una tra le più grandi social travel community del mondo con oltre 9 milioni di fan su Facebook e 20 milioni di visite mensili al sito. Una filosofia di viaggio improntata alla sostenibilità è molto più diffusa di quanto si pensi: dei 1.357 partecipanti al sondaggio (la metà tra i 18 e i 34 anni), il 66% ha dichiarato che il rispetto dell’ambiente è fondamentale quando si è in viaggio mentre il 34% ha affermato di provare ad adottare comportamenti sostenibili.

L’attenzione all’ambiente è considerevole dalla prenotazione alle attività che si svolgono in vacanza: il 41% degli utenti ha confessato di aver pensato di rinunciare ad un volo perché troppo impattante a livello ambientale, ma la voglia di viaggiare ha preso spesso il sopravvento. I più categorici (27%) non ammettono restrizioni dettate dell’ecosostenibilità quando viaggiano ma oltre il 70% si è detto disponibile a pagare di più per volare con un aereo ed energia rinnovabile. In fase di prenotazione dell’alloggio il 79% degli utenti dichiara di preferire una struttura ecosostenibile ed oltre il 70% si dichiara disposto a pagare di più a favore dell’ambiente, anche se alcuni hanno evidenziato la difficoltà nell’ identificare strutture più o meno green. La sostenibilità resta un valore costante anche durante il viaggio vero e proprio: tra le azioni intraprese dagli italiani figurano la raccolta differenziata (83%), il consumo di cibo rigorosamente locale (82%), gli spostamenti in bicicletta o a piedi (77%) e l’utilizzo di modalità di trasporto sostenibili come i mezzi pubblici o il car sharing (62%). Un dato curioso riguarda il cibo: la quasi totalità degli utenti (97%) opta per l’acquisto di prodotti locali.

Prenotazioni e turisti online

Fondata nel 2011, HolidayPirates è uno dei siti di viaggi più in crescita negli ultimi anni, con sede a Berlino, dove lavorano 130 dei 180 dipendenti, ed uffici a Siviglia, Londra, Boston, Lione e in Serbia. La società è stata fondata da Igor Simonow e Sebastian Kaatz e l'amministratore delegato oggi è David Armstrong. Obiettivo principale: essere una fonte di ispirazione per i viaggiatori, reindirizzarli verso siti terzi e partner dove poter effettuare la prenotazione di viaggi emozionanti al miglior prezzo possibile. Al momento le pagine sono aperte in Italia, Germania, Regno Unito, Spagna, Francia, Paesi Bassi, Stati Uniti, Polonia, Austria e Svizzera con un total transaction volume che nel 2016 è stato di 258 mln di euro.

Gli italiani sono ancora piuttosto scettici sulle prenotazioni di viaggio in internet, fanno sapere dalla compagnia, rispetto a tedeschi e francesi per esempio, ma iniziano a fidarsi sempre più del mercato online. Nel 2017 le località che hanno avuto più successo per il mercato Italia sono state le Maldive, New York e la Grecia, ma anche il Giappone sembra stia riscuotendo sempre più interesse. Sull’estate, le mete più richieste si sono confermate le isole del Mediterraneo come Santorini, Ibiza, Formentera e Tenerife. a.te.

 

 


 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte