EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Aeroporti a zero emissioni entro il 2030

15/06/2017 09:33
Linate e Malpensa “carbon neutral” dal 2010

Mentre gli Stati Uniti escono dagli accordi di Parigi sul clima, gli aeroporti europei s’impegnano per ridurre lo stress ai danni del cambiamento climatico. Aci Europe a Parigi, durante il suo 27esimo congresso, ha annunciato di raddoppiare le certificazioni che gli scali dovranno ottenere, per essere riconosciute a zero emissioni di gas serra. Entro il 2030, l’associazione che riunisce 500 strutture vuole avere 50 di esse targate “Carbon neutral”. Dall’ultimo controllo dei 116 aeroporti europei certificati in base al programma “Airport Carbon Accreditation”, 27 di essi risultano tali.
A Milano gli aeroporti sono neutrali dal 2010 e Sea, la società di gestione, è in prima linea nei temi della gestione ambientale partecipando dal 2009 all’Airport carbon accreditation. Nell’autunno 2016, Malpensa e Linate hanno ricevuto conferma della loro neutralità anche per il 2015.

Impatto sul trasporto aereo
Per il settore l’obiettivo è mantenere il riscaldamento globale sotto i due gradi Celsius, con la migliore ipotesi di portarlo all’1,5°C.
Le influenze sul clima del surriscaldamento della terra per effetto delle emissioni industriali producono cambiamenti che impattano direttamente il trasporto aereo. Ad esempio, più abbondanti precipitazioni, variazioni di temperatura, variazioni dei modelli di vento.
Aci Europe ha quattro programmi, attraverso i quali ha certificato in tutto 190 scali. L’ultima certificazione di riduzione di Co2 ha consentito il risparmio di 154.351 tonnellate di anidride carbonica equivalente a quella emessa da 64.582 famiglie nel corso di un anno. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte