EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Network, la scelta dei fornitori specchio dei tempi

27/03/2017 16:35
"Bisogna avere una profondità di scaffale, ma non immensa e soprattutto non esiste sempre lo stesso scaffale", afferma Massimo Caravita, vicepresidente Marsupio Group

La scelta dei fornitori da parte delle reti organizzate diventa sempre più mirata, selettiva e motivata. Forse si è di fonte ad una nuova era in cui l'elemento distintivo o di forza non è più la quantità di fornitori in portfolio, ma la tipologia. La scelta deve essere specchio dei tempi, in linea con la esigenze del mondo agenziale.

Marsupio Group ha 50 fornitori totali. Un numero che é frutto anche di alcune sostituzioni "più accentuate rispetto al passato - fa presente Massimo Caravita, vicepresidente Marsupio Group -. Bisogna avere una profondità di scaffale, ma non immensa e soprattutto non esiste sempre lo stesso scaffale. Abbiamo fornitori nuovi, una scelta dettata dalle esigenze delle adv. Abbiamo messo in atto una rimodulazione della parte contrattuale con una serie di new entry. In particolare é stata rimodulata la contrattualistica sul mare Italia che ha visto l'ingresso di Uappala come fornitore, catena alberghiera con un posizionamento sul Mare Italia, montagna, città, con gestioni dirette - precisa il manager -. Abbiamo ricontrattualizzato Nicolaus con Raro. Abbiamo introdotto Futura Vacanze. Una tendenza forte, oltre al Mare Italia, é il lungo raggio di qualità - afferma il manager -. Un prodotto che anche in questo caso ha visto l'arrivo di nuovi fornitori come Idee per Viaggiare o Caleido Group. Faremo attività promozionale congiunta, non solo per la parte contrattualistica, ma anche in termini di marketing, con attività su target o sulla newsletter".

Il network ha lavorato anche sul tema dei servizi. Ci sono novità anche dal fronte assicurativo con Europ Assistance e la polizza annullamento senza alcun motivo, "ora non esiste più sul mercato, é un prodotto andato in dismissione e per il momento l'abbiamo in esclusiva", afferma il manager. Sarà molto utile in vista del recepimento della nuova normativa europea sui pacchetti turistici che vedrà, tra le novità, il diritto di recesso senza motivo. Tra le new entry c'è anche Balkan Express, "attore nuovo e nuova tipologia di t.o, che lavora come broker aereo. Propone il solo volo, ma si possono aggregare i servizi. Fa il corto raggio, Montenegro, Croazia, Zante. E' un fornitore che è specchio del momento", osserva Caravita.

Sul fronte dei trend il manager si sofferma sul lungo raggio di qualità, "va molto, continua a non avere problemi - rileva -. Il Mare Italia si vende bene da qualche mese. Abbiamo lavorato molto sull'advanced booking. Ci sono due trend che si fanno strada, uno è un prenota prima a gennaio e anche a dicembre, l'altro è un sottodata a 3, 4, 5 giorni dalla partenza. Il prenota prima sul lungo raggio è una tendenza in atto, mentre la novità di questi ultimi anni è la crescita del prenota prima sul Mare Italia". A concorrere a questo risultato ci sono le vicissitudini che hanno colpito i Paesi del Nord Africa. C'è da considerare anche che gli stranieri "hanno venduto molto Mare Italia". Per quanto riguarda il rapporto con le adv il network ha lavorato molto "nella ricerca del nuovo cliente, vogliamo aiutare i punti vendita ad andare con il proprio marchio sul cliente finale", asserisce Caravita. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte