EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

SeaNet supera quota 200 agenzie

24/10/2014 16:22
Per il 2015 il network intende sviluppare una app di rete e creare un prototipo che possa essere utilizzato da ogni punto vendita per dialogare con i propri clienti
SeaNet Travel Network ha superato la quota di 200 punti vendita. Esattamente sono 204, dichiara a Guida Viaggi il direttore commerciale, Andrea Pesenti, che esprime la propria soddisfazione per il risultato raggiunto.
Un risultato ottenuto lavorando 'con costanza in una fase di mercato senz'altro non facile per usare un eufemismo. E il nostro obiettivo è proprio quello di cercare di rendere la vita più facile a quelle imprese e a quegli imprenditori che decidono di entrare a far parte della nostra squadra. E' vero il nostro primo valore aggiunto restano gli accordi commerciali che permettono alle imprese di guadagnare di più e questa è una facilitazione della vita non da poco, ma nel progetto SeaNet non ci sono solo accordi commerciali con i principali tour operator, ma continuiamo a guardare avanti e a mettere a disposizione delle agenzie un programma di affiliazione avanzato e che, soprattutto, migliora di giorno in giorno', commenta Francesco Granese, responsabile comunicazione e social media.
SeaNet ha un programma di formazione permanente che oltre ai temi tecnici guarda già al prossimo futuro venendo incontro alle esigenze delle agenzie. Formazione in aula, ma anche online e non con filmati preelaborati, ma con docenti che, in diretta via webinar, forniscono alle agenzie informazioni utili al proprio business senza che queste debbano spostarsi dalla propria sede (con relativo saving di tempo e costi vivi).
Le 204 agenzie SeaNet sono equamente ripartite tra Nord, Centro e Sud-Isole con una prevalenza della parte centrale dello stivale che costituisce la parte pulsante del network.
SeaNet vanta un programma avanzato sui social network che coniuga pubblicità, contenuti e dialogo con le agenzie associate e non.
'Per il 2015 intendiamo sviluppare una app di rete e, magari, creare un prototipo che possa essere utilizzato da ogni agenzia del network per dialogare con i propri clienti. Ci stiamo lavorando e l'unico freno è la soluzione per abbatterne il costo e permettere ad ogni agenzia di avere la propria - afferma Granese -, inoltre partiremo a breve con un programma di diffusione di contenuti ad alto valore aggiunto verso i clienti che saranno forniti direttamente presso le presenze social delle nostre agenzie'.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte