EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Spinta generalista e prodotti in-house: il mondo Tui si ristruttura

04/09/2014 10:45
In Germania in corso un rebranding delle agenzie di viaggi di proprietà che diventano Tui Store, mentre lo sguardo dei prossimi mesi è sulla fusione tra Tui Germany e Tui Travel
Un rebranding per l'autunno: è quello che intende fare Tui Germania alle sue 450 agenzie di viaggi di proprietà, che diventeranno dei 'Tui Stores' con l'obiettivo di spingere le vendite dei prodotti in-house. Il primo store aprirà a Stoccarda a metà ottobre, con un nuovo layout ed un uso forte della tecnologia digitale. La mossa significa anche la fine dell'attuale suddivisione tra gli hapag-lloyd Reisebuero ed i First Reisebuero, e farà da complemento alle adv in franchising del brand Tui Reisecenter.
Secondo il management del gruppo, con queste mosse si punta ad incrementare dal 70% attuale all'80% la vendita di prodotti interni Tui, inclusi pacchetti ed hotel.
Ma il gruppo è oggetto di rinnovamenti più ampi. Il ceo di Tui Ag, Fritz Joussen, ha infatti confermato che pianifica la separazione dei business specialisti, facendo seguito al pianificato merger tra Tui Ag e Tui Travel, atteso nei prossimi mesi, e non è esclusa la vendita di alcuni di questi. Intanto, parlano i conti: quelli di Tui Germania hanno visto un incremento del fatturato del 3% a quota 4,8 mld di euro nel terzo trimestre 2013/14, grazie soprattutto alle attività generaliste, alla forte crescita degli hotel, ad una maggiore occupazione e contributo delle crociere ed una migliore struttura di costi nei Riu e nei Robinson.
Le revenue di Tui Travel, invece, sono calate del 3% a quota 11,4 mld di euro, in parte a causa di una minore capacità in Francia e della debolezza di Russia e Scandinavia, ma ancora il business generalista ha migliorato i profitti del 70,6% nel trimestre. m.t.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us