EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Sentenza Egitto-Marazzini: “Auspicabile una linea comune”

01/07/2014 16:37
E’ ciò che si augura la responsabile marketing e prodotto del network LeMarmotte. “I confronti aperti tra le associazioni Astoi e Ainet per affrontare anche questo tema hanno posto le basi per un cambiamento che abbiamo vissuto durante l’evento United for Egypt”, sottolinea la manager
“La sentenza del tribunale di Bergamo certamente segna una direzione precisa in merito alla tanto discussa gestione dei rimborsi della scorsa estate. Era chiaro a tutti i soggetti - tour operator e distribuzione - che la presa di posizione assunta era più connessa ad una scelta imprenditoriale che non ad una oggettiva valutazione legale. Le aziende coinvolte hanno preferito assumere una posizione a tutela delle imprese, rimandando ad una fase successiva eventuali contenziosi legali”. Esordisce così Manuela Marazzini, responsabile marketing e prodotto LeMarmotte, commentando a Guida Viaggi la sentenza del Tribunale di Bergamo di cui si è già parlato su questa agenzia di stampa.
Alla domanda su cosa ne conseguirà ora, la manager osserva: “Evidentemente è una sentenza che invita a riflettere sulla procedura assunta fino ad oggi - risponde Marazzini -. Si renderà opportuno non solo valutare il passato, ma soprattutto ‘raddrizzare il tiro’ sul futuro”.
Dal canto suo la manager crede “ci siano tutti i presupposti perché i t.o. si rendano consapevoli dell’importanza di una linea comune. Le tensioni di questi ultimi 12 mesi hanno dato una forte accelerata verso una coesione di intenti al di sopra degli individualismi. I confronti aperti tra le associazioni Astoi e Ainet proprio per affrontare tra gli altri, anche questo tema, hanno posto le basi per un cambiamento che abbiamo vissuto durante l’evento United for Egypt - osserva Marazzini -. Sono convinta che questa sia la strada, pur sapendo che non mancano e non mancheranno le tensioni e gli inevitabili individualismi, ritengo che manager e imprenditori del nostro settore abbiano avuto prova che una linea comune sia auspicabile”. s.v.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte