EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Air Malta: la compagnia aerea è l’ambasciatore della destinazione

13/11/2013 15:10
“L’asset più importante è il Paese”. E la linea aerea il principale vettore di promozione. Un'equazione semplice che sta dietro al rebranding del vettore di La Valletta. Intanto dall'Italia i visitatori aumentano del 14% e l'ente del turismo regala incentivi di 10 euro a passeggero
Talvolta certe equazioni sembrano semplici e più spesso ciò accade fuori dall’Italia. A Malta compagnia aerea e destinazione hanno deciso di viaggiare insieme, in sinergia: con il rebranding Air Malta ha infatti annunciato che la nuova identità di marchio “va di pari passo con il cambio di modello da compagnia governativa e di bandiera a vettore profittevole, dall’immagine giovane e dinamica, che vuole essere strettamente collegata alla destinazione”, così Edwin Caruana, direttore in Italia presentando la nuova brand identity. “Ogni passeggero che vola con noi viene a scoprire e conoscere l’arcipelago, quindi intende promuoverla come meta preferenziale”, aggiunge il manager. Nella nuova strategia dettata dal Governo è stato chiaramente indicato che l’asset più importante è proprio il Paese e le sue caratteristiche, dunque “la compagnia intende essere l’ambasciatore della migliore esperienza maltese, della sua cultura e della sua gente”. Ecco il nuovo logo e la livrea degli aerei: colori energetici come il rosso e l’arancio, la nota Croce dei Cavalieri sulla coda dei velivoli è di dimensioni più grandi, mentre altri colori (giallo, blu, verde, oro bianco) vogliono rappresentare tutti gli elementi dell’esperienza maltese come le barche da pesca “liuzzu” e i molti aspetti della diversità storica e culturale di questo avamposto mediterraneo molto amato dagli italiani. Dal 2010 il vettore sta portando avanti un programma di cost cutting che ha registrato il dimezzamento delle perdite nel primo trimestre d’esercizio (aprile-giugno) di quest’anno: 498mila692 passeggeri (+28%, charter compresi) e un load factor del 74%, per 62,4 milioni di revenue (5,7 milioni in più rispetto all’anno scorso). “Le prenotazioni online sono triplicate con l’ultima promozione con la quale abbiamo offerto un milione di posti su 23 destinazioni del network”. L’operativo invernale da e per l’Italia conferma i servizi da Linate, Fiumicino e da Catania dove opera in coincidenza con i collegamenti per La Valletta da Monaco di Baviera. Il nostro mercato è quello più importante.

Una destinazione social da 230mila italiani l’anno
Per la destinazione l’Italia è un bacino incoming significativo, che dovrebbe chiudere il 2013 con 230mila visitatori e un incremento del 14%, al secondo posto dopo il Regno Unito. Tra i paesi emergenti gli Usa e la Russia, infatti da Mosca la compagnia aerea ha cominciato a operare cinque volte alla settimana. “Per quanto riguarda il numero di notti trascorse dagli italiani dovremmo ottenere un aumento dell’11,5%, mentre della spesa del’11%”, osserva Simon Kamsky, direttore marketing & promotion della Malta Tourism Authority per il Sud Europa. Al trade viene riservata una particolare forma d’incentivazione, sui gruppi: per minimo 10 persone e massimo 50 l’ente del turismo concede 10 euro di bonus (incentivo massimo: 500 euro). Per ottenerlo, devono accedere alla landing page del sito al link Gruppiamalta.it e vale dal 15 novembre al 28 febbraio 2014, ad esclusione del periodo dal 26 dicembre 2013 al 5 gennaio 2014. La promozione in futuro vedrà sempre di più il coinvolgimento dei social media. “Vogliamo sviluppare ancora questa comunicazione visto che il 57% dei visitatori viene a Malta per il passaparola, ascolteremo questo trend attraverso Facebook, Twitter e Youtube”, conclude Kamsky. p.ba.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us