EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La Namibia raccontata da Controvento

20/03/2013 16:30
A Milano incontro con la società di Ferruccio Tirone. Circa 12mila i turisti italiani nel Paese nel 2011. Da giugno il volo da Francoforte diventa giornaliero
Serata milanese all’insegna della Namibia ieri, accompagnata dalle creazioni di sabbia della “sand artist” Silvia Emme. Controvento, la società di marketing e communications guidata da Ferruccio Tirone, ha riunito due degli interlocutori più importanti per chi opera con il turismo nel Paese (ed entrambi rappresentati dalla sua società in Italia): Sense of Africa, la principale Dmc del Paese (con un fatturato da 17 mln di euro l’anno scorso), e Namibia Wildlife Resorts, la catena alberghiera di riferimento in Namibia, “al 100% di proprietà statale, e l’unica, con i suoi lodge e camp da 3, 4 e 5 stelle, ad essere presente in tutti i parchi nazionali del Paese”, ha spiegato il manager. Il 7% del fatturato di Sense of Africa è dato dal turismo italiano. “La Namibia – ha ribadito Tirone – ha tra i suoi plus, oltre naturalmente alla natura, l’assenza di fuso orario e il fatto che non richieda la vaccinazione antimalarica, cosa che la rende adatta alle famiglie. Sono soprattutto tre le modalità di viaggio in Namibia, il fly&drive, i tour guidati ed il fly-in safari.
Attualmente sono circa 12mila gli italiani che in un anno visitano il Paese, ma si tratta di un incremento di ben il 31% negli ultimi sei anni, a fronte di un volume di turisti globali che nel 2011 ha superato il milione, spiegano dall’Ente del turismo.
Gran parte, il 76%, proviene da altri Paesi africani, il 19% dall’Europa, “dominata” dai tedeschi (41% degli europei).
Il collegamento aereo con l’Europa di Air Namibia passa da Francoforte: la compagnia collega l’hub con Windhoek tre volte alla settimana, ma il volo da giugno diventerà giornaliero. m.t.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte