EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Italia: c'è il rischio Croazia per l'incoming tedesco

06/03/2013 16:01
Il direttore della sede Enit Germania, Riccardo Strano, spiega che i tedeschi non rinunceranno alla vacanza ma avverte: 'Bisognerà osservare con molta attenzione alcuni competitor emergenti'
Resta alto l’indice di fiducia dei tedeschi e le previsioni per l’Italia sono positive, anche se la minaccia croata per la leadership incoming è sempre più evidente. E’ Riccardo Strano, direttore Enit dei Paesi di lingua tedesca, Benelux ed Europa centrale ad illustrare a Gv le prospettive di quest’anno, mentre oggi a Berlino di apre la 47sima edizione di Itb.
“La situazione di stallo economico della Germania, con una stima di crescita del Pil allo 0,7%, rallentata per il 2013 e in stretta dipendenza con la crisi della zona Euro, non incide sull’indice di fiducia dei consumatori - commenta il direttore -. Le previsioni per quest’anno sono rosee, con un aumento stimato del 3% delle entrate disponibili e un conseguente leggero sviluppo dei consumi interni'.
Il manager fa previsioni abbastanza ottimistiche per la stagione 2013. “I tedeschi non rinunceranno alla vacanza e la domanda di Italia continuerà ad essere presente. Bisognerà però osservare con molta attenzione alcuni competitor emergenti come la Croazia, che investirà somme ingenti per la promozione su mercati chiave come appunto la Germania'.
L'intervista integrale a Riccardo Strano sarà pubblicata sul prossimo numero di Guida Viaggi, in distribuzione da lunedì, 11 marzo.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte