EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Condor tra linea e ritorno in Egitto

15/05/2017 - numero Edizione 1526

East Africa e area caraibica in evidenza

“Possiamo essere soddisfatti di questo inizio di 2017. In particolare gennaio e febbraio hanno registrato buone performance”. Così Corrado Munarin, strategy manager Condor, ci parla del nuovo anno del tour operator. Guardando alle mete proposte “molto bene sono andate le destinazioni East Africa, sia Kenya che Zanzibar, bene la Repubblica Dominicana e Messico, in linea Cuba e Giamaica. Le destinazioni di linea hanno dimostrato molto interesse, l’Oman ha cominciato a muoversi; per gli Stati Uniti tantissime richieste, ma siamo usciti solamente a marzo per cui dovremo attendere per vedere i risultati. Capo Verde sempre gettonata e ci siamo appena ora affacciati al Mar Rosso con proposte per Sharm, ma la destinazione è ancora debole”. Il t.o. non ha fatto promozioni ad hoc a sostegno delle vendite. “Abbiamo introdotto, per la verità già dalla fine del 2016, nelle nostre proposte commerciali al trade la formula Prezzo finito – rimarca Munarin -,  che sta dando ottimi risultati così come l'ormai conosciuta formula di advanced booking Prezzo minimo garantito”.
E l’estate? “E’ partita. Ovviamente sta facendo la parte del leone il mese di agosto dove le vendite risultano quasi il doppio rispetto allo stesso periodo del 2016. Molto bene anche luglio e settembre, un po’ più indietro i mesi di spalla maggio e giugno”. Parlando di Egitto Munarin ci dice che il Paese “ha ripreso un lento e difficile cammino di recupero. Abbiamo iniziato a proporlo su Sharm e a breve usciremo anche con delle proposte a Marsa Alam per completare l'offerta. Per vedere dei risultati interessanti ci vorrà tempo e pazienza. Il lungo raggio Africa, poi, sta dando buone risposte anche in proiezione, mentre gli Stati Uniti hanno risentito un po’ delle politiche governative, ma torneranno ad essere molto richiesti”. Terminiamo parlando del trade. “Vorrei segnalare che Condor si è dotata di un Crm (ETravelPartner) che ci permetterà di seguire meglio il trade anche con campagne ad hoc e non solo come comunicazione. La rete vendita, che copre al momento 8 regioni, sta lavorando bene sul territorio. Il Crm aiuterà anche loro ad individuare le aree geografiche dove focalizzare di più l'attenzione”. L'adesione ad Astoi  ed al suo Fondo di Garanzia, infine, “vuole essere un altro tassello della politica portata avanti dalla proprietà, la famiglia Patacconi di garantire e tutelare la distribuzione che con tanta fiducia ci sta scegliendo”.                   



Emanuela Comelli

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti