EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Zoomarine: l’era della interattività

15/05/2017 - numero Edizione 1526

Il Volo del Falco che permette di librarsi sospesi sul parco con una zip line, un percorso Formula Segway, il rinnovo dell’area dinosauri, e del cinema 4D: sono queste le prime novità della stagione 2017 di Zoomarine. Con l’ingresso del gruppo Dolphin Discovery in Zoomarine e l’investimento di 2 milioni di euro, il 2017 si annuncia un anno pieno di innovazioni. Il gruppo vuole puntare soprattutto su esperienze interattive, da vivere con gli animali, come ‘Emozione Pinnipedi’, un programma di interazione con foche e leoni marini, oppure la possibilità di visitare la più grande voliera ‘interattiva’ in Italia, ‘immergendosi’ in un percorso tra diverse specie di uccelli acquatici e tropicali. Ce ne parla il nuovo amministratore delegato del parco, Renato Lenzi.

Gv: Qual è il vostro rapporto con il trade, quanto del vostro fatturato deriva dal turismo organizzato?
“Nel passato era una piccola percentuale, da quest’anno abbiamo una nuova divisione nell’area commerciale, dedicata esclusivamente al trade. Abbiamo iniziato anche a investire nelle fiere di settore. Durante l’ultima abbiamo sottoscritto accordi con oltre 200 operatori. Stiamo entrando in una nuova dimensione della commercializzazione del par-co. Dolphin Discovery ha alle sue spalle un rapporto consolidato con il trade internazionale; siamo fornitori spesso esclusivi di prodotti che hanno a che fare con parchi tematici in alcuni territori per operatori come Tui, Thomas Cook, Nouvelles Frontières”.

Gv: Quale sarà la sua impronta in questa nuova era di Zoomarine?
“Forse un po’ inusuale perché sono uno dei pochissimi che viene dal mondo operativo. Nasco come specialista di mammiferi marini e avendo studiato biologia mi ritrovo in un ruolo legato all’amministrazione”.

Gv: Quindi conosce perfettamente i costi?
“Non solo, so le difficoltà che possono incontrare le persone e anche le loro ambizioni. Credo di avere un approccio inclusivo tra operatività e aspetti finanziari che sarà  molto produttivo, perché saremo una vera squadra”.

Gv: Qual è il target di turista di Zoomarine?
“Il bacino di utenza si sta espandendo e in maniera interessante, anche in funzione di una scelta di investimento sulla comunicazione. Abbiamo una stima di 85 milioni di persone coinvolte nella nostra nuova campagna”.

Gv: Quanti sono i visitatori di Zoomarine e quale il prossimo obiettivo di fatturato?
“Nel 2016 sono stati 600.000, prevediamo un incremento non importante negli ingressi, ma sicuramente nella percezione positiva del parco come esperienza. Il nostro obiettivo è in termini di qualità, che ovviamente include un risultato di fatturato”.                    



Letizia Strambi

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte